close

wired

wired

Come difendersi dal revenge porn online

chrissy-chambers-revenge-porn-victim

Quali sono gli strumenti che le vittime possono mettere in campo, le prove da raccogliere e dove trovare sostegno per ottenere giustizia

 

La Polizia postale nelle ultime ore ha lanciato l’allarme: complice il maggior tempo che la popolazione sta trascorrendo online, sono cresciute le denunce per la diffusione illecita d’immagini sessualmente esplicite e casi di revenge porn. “In questo periodo in cui si trascorre molto tempo online, è bene essere maggiormente prudenti cercando di evitare l’invio di foto o video di contenuti intimi perché, oltre al pericolo di un uso illecito da parte di chi riceve le immagini, spesso con il fine di ritorsione o di vendetta, c’è anche un problema legato alla sicurezza dei dispositivi”, hanno scritto le forze dell’ordine in un comunicato dedicato al tema, con tanto di video di sensibilizzazione.

Leggi altro