close
MobileReviewsSenza categoriaTechnology

Galaxy S9 e S9+ vs Galaxy S8 e S8 Plus: cosa cambia? | Confronto schede tecniche

no thumb

Samsung ha annunciato I nuovi Galaxy S9 ed S9+ poche ore fa al Mobile World Congress di Barcellona.

In questo articolo, ci concentreremo in un’analisi delle principali differenze  tra i top di gamma del 2017, Galaxy S8 ed S8 Plus, e quelli del 2018 appena presentati rispondendo alle classiche domande degli utenti medi: Cosa cambia rispetto ad un anno fa?

Estetica e dimensioni
68.1 x 148.9 x 8 mm
5.8 pollici – 2960×1440 px
73.4 x 159.5 x 8.1 mm
6.2 pollici – 2960×1440 px
68.7 x 147.7 x 8.5 mm
5.8 pollici – 2960×1440 px
73.8 x 158.1 x 8.5 mm
6.2 pollici – 2960×1440 px

A livello estetico, i due nuovi top di gamma appaiono molti simili rispetto ai predecessori. Come analizzato nella nostra video anteprima da Gabriele Arestivo, infatti, Samsung ha investito molto nel design dei top di gamma degli ultimi anni, preferendo dunque concentrarsi più ad un restyling interno che ad uno esterno.

Rispetto ai Galaxy S8 ed S8 Plus, dunque, Samsung ha migliorato la presa e l’ergonomia dei nuovi prodotti – anch’essi caratterizzati da una scocca in alluminio e vetro – con bordi un po’ più squadrati e netti (più simili rispetto al Note 8). Sotto il profilo dimensionale, i Galaxy S9 ed S9+ appaiono come leggermente meno lunghi, ma un po’ più larghi e spessi. In leggero aumento anche il peso.

  • Galaxy S9: 147,7 x 68,7 x 8,5 mm ; Peso 163g
  • Galaxy S8: 148,9 x 68,1 x 8 mm ; Peso 155g
  • Galaxy S9+: 158,1 x 73,8 x 8,5 mm ; Peso 189g
  • Galaxy S8+: 159,5 x 73,4 x 8,1 mm ; Peso 173g

La principale differenza estetica è presente posteriormente: Galaxy S9 ed S9 Plus presentano un sensore per le impronte digitali in una posizione decisamente più comoda al di sotto della camera principale. La versione Plus, inoltre, è caratterizzata da una soluzione dual camera, inedita nella linea Galaxy S ma già adottata a bordo del Note 8.

Hardware

Galaxy S9 ed S9+ (soprattutto quest’ultima) rappresentano uno step evolutivo rispetto ai top di gamma del 2017. Entrambi, infatti, sono mossi dalla nuova piattaforma Exynos 9810 con processo produttivo a 10nm di seconda generazione (4x 2.7 GHz M3 Mongoose + 4x 1.7 GHz Cortex-A55), un passo in avanti rispetto al meno recente Exynos 8895 realizzato anch’esso da Samsung (Quad-core 2.3 GHz + Quad-core 1.7 GHz). La gamma S9, inoltre, è dotata di supporto alla connettività LTE Cat. 18 e MIMO 4×4 a 1.2 Gbps in download e 200 Mbps in upload, Bluetooth 5.0, GPS, GLONASS, Galileo, BeiDou e WiFi a/b/g/n/ac Dual Band.

Invariata la RAM per il più piccolo S9 – ferma a 4GB come S8 ed S8 Plus. In aumento invece su S9 Plus, dove gli utenti potranno fare affidamento su ben 6GB di memoria RAM e fino a 256GB di storage interno (64GB negli altri modelli) espandibili tramite slot Micro SD fino a 400GB.

Praticamente identici sotto il profilo dimensionale i display di Galaxy S9 ed S9 Plus rispetto a S8 ed S8+. Anche con i nuovi top di gamma, infatti, Samsung ha puntato su un pannello Super AMOLED Infinity Display con risoluzione QHD (1440×2960 pixel) e rispettive dimensioni di 5.8 e 6.2 pollici. Invariato l’amperaggio delle batterie, ferme a 3000 mAh su S9 e 3500 mAh su S9+.

A differenza di Galaxy S8 ed S8 Plus, infine, i nuovi Galaxy S9 sono dotati di due speaker stereo, equalizzati da AKG, che permettono di godere dell’audio surround Dolby Atmos.

Software

Galaxy S9 ed S9+ saranno disponibili con la versione Android Oreo 8.0 pre-installata – in arrivo nelle prossime settimane anche in Italia sugli S8 ed S8 Plus.

Tra le caratteristiche software esclusive dei nuovi top di gamma, Samsung ha introdotto i My Emoji, una nuova funzionalità che sfrutta un algoritmo di apprendimento automatico per analizzare un’immagine 2D dell’utente e ricrearne le espressioni facciali. Grazie alle My Emoji sarà dunque possibile ricreare un avatar di se stessi che potrà inoltre essere condiviso nelle principali app di messaggistica in formato AGIF.

I nuovi Galaxy S9, infine, potranno usufruire di una versione di Bixby aggiornata che migliora le funzionalità di rilevamento e riconoscimento degli oggetti in tempo reale, traduzione istantanea di lingue straniere e conversione di valute grazie a “Traduzione Live” e altro ancora.

Non è chiaro se tali funzionalità saranno disponibili anche su S8 ed S8 Plus con i successivi aggiornamenti di sistema.

Camera

 

Alcune tra le più importanti differenze e novità dei Galaxy S9 sono state introdotte da Samsung nel comparto fotografico – autentico cavallo di battaglia degli smartphone realizzati dall’azienda coreana negli ultimi anni.

Rispetto a Galaxy S8 ed S8 Plus, infatti, i nuovi smartphone guadagnano una tipologia di lente con doppia apertura focale che, in maniera simile all’occhio umano, si adatta ad ogni tipo di luminosità passando da f/2.4 a f/1.5 per garantire scatti sempre più definiti e nitidi sia in piena luce che in condizioni di scarsa luminosità.

Come specificato dalla stessa azienda durante la presentazione ufficiale, in condizioni di scarsa luminosità la lente si apre in modalità f/1.5 per catturare più luce e scattare fotografie più luminose e chiare rispetto a quanto possibile con i Galaxy S8 ed S8 Plus. Nel caso in cui ci si trovi in un ambiente particolarmente illuminato, invece, la lente passerà in modalità f/2.4.

 

La doppia apertura focale ripresa nel live video di ieri sul nostro canale YouTube

Sebbene anche su S8 siano presenti dei sensori da 12MP, quelli utilizzati da Samsung sugli S9 ed S9 Plus sono dotati della tecnologia SuperSpeed Dual Pixel che, grazie ad una memoria dedicata, consente anche di registrare filmati Super Slow Motion a 960 fps e video in risoluzione 4K a 60 fps.

Nel modello Plus (+), infine, Samsung ha introdotto una soluzione dual camera (simile a quella già presente su Note 8) in cui è presente una seconda fotocamera da 12MP f/2.4 con OIS con la quale è possibile effettuare uno zoom 2X per fotografie con effetto Bokeh con maggiori dettagli.

Prezzo

Crescono di 70 euro i prezzi di listino di Galaxy S9 ed S9+ rispetto a quelli proposti da Samsung su Galaxy S8 ed S8 Plus lo scorso 29 marzo.

Galaxy S9 e S9+ saranno infatti disponibili nelle colorazioni Midnight Black, Coral Blue e nella nuova tonalità Lilac Purple rispettivamente al prezzo consigliato di 899 e 999 euro dal 16 marzo (i pre-ordini sono già aperti su Amazon con prime consegne a partire dall’8 marzo).

A partire dal 23 marzo, infine, sarà inoltre possibile acquistare la variante da 256GB – esclusiva del Galaxy S9+ – ad un prezzo di 1099 euro.

carlo

The author carlo

1 commento

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.